Associazione Culturale Kairos Italy Theater

February 2, 2014

Donatella Codonesu

Giornalista, critica teatrale, fotoreporter e organizzatrice di eventi, da oltre venti anni si occupa soprattutto di cultura.  Formatasi come giornalista, collabora per alcuni anni a riviste di settore scrivendo soprattutto di viaggi e design, prima di focalizzare il proprio interesse sullo spettacolo dal vivo.

Nel 1999 entra come organizzatrice di eventi in un’azienda multinazionale, dove lavora per circa un decennio continuando parallelamente ad approfondire la passione per il teatro. Nel 2001 insieme a Laura Caparrotti e ad altri giovani professionisti dello spettacolo è co-fondatrice di Kairos Italy Theater – oggi KIT Italia – associazione culturale nata con lo scopo di sostenere e diffondere la cultura italiana soprattutto teatrale. Insieme ad un gruppo di critici romani fonda nel 2006 il web magazine specializzato teatroteatro.it, per il quale coordina la redazione romana e scrive regolarmente recensioni, articoli ed interviste. Per alcuni anni collabora regolarmentee alla pagina romana del corriere.it, su cui pubblica una rubrica settimanale di teatro, articoli ed interviste sul tema. Ha coordinato la redazione della free press generalista Insider Magazine, contribuendo alla pubblicazione anche con articoli e fotoreportage di viaggi e collabora tuttora con maMa, webzine generalista.

Nel frattempo attraverso KIT Italia si occupa attivamente anche di produzione ed organizzazione teatrale, collaborando regolarmente con la Kairos Italy Theater USA, la compagnia teatrale italiana a New York, per la diffusione del teatro italiano in America e per sviluppare le relazioni internazionali fra professionisti dello spettacolo e della cultura. Ha contribuito, fra l’altro, alla realizzazione di ““The exonerated” di Erik Jensen and Jessica Blank (FontanonEstate 2002, Roma); “Sister, Cousin, Aunt” di Dave Johnson (2011 Teatro Due/Roma, spettacolo e pubblicazione bilingue del testo); “No Escape” progetto teatrale su monologhi di Dino Buzzati (2012, Cerry Lane/New York e Teatro Due/Roma); “Cry Havoc” di Stephan Wolfert, con il quale arriva a Roma in prima europea la pluripremiata compagnia newyorkese Bedlam. Dal 2012 sostiene attivamente il progetto di teatro civile Voci nel Deserto basato sulla “raccolta differenziata della memoria(cc)”, curandone la comunicazione e promuovendolo in Italia e a New York attraverso l’organizzazione gratuita di spettacoli e lo sviluppo di progetti dedicati alle scuole.

Nel 2013 contribuisce alla creazione di In Scena! il primo festival di teatro italiano nei cinque distretti di New York, che dirige insieme a insieme a Laura Caparrotti. E’ chiamata a far parte di varie giurie della critica per concorsi teatrali e dal 2014 è regolarmente parte della giuria per il primo Mario Fratti Award nell’ambito di In Scena!