In Scena!

Lg_InScena_contorno_4cm

8° EDIZIONE

New York, 27 aprile – 11 maggio 2020

In Scena! Italian Theater Festival NY primo festival di teatro italiano nei cinque distretti di NY, appuntamento annuale presentato nella sua prima edizione 2013 come uno degli eventi ufficiali dell’Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti. Come di consueto, questa quarta edizione presenta spettacoli bilingue e letture in traduzione inglese. Anche quest’anno il Festival porterà a New York spettacoli in italiano o in versione bilingue, di compagnie provenienti da tutta Italia, a conferma della creatività che in modo diverso contraddistingue l’intero territorio.

CONFINO

Di e con Alessandro Tampieri

Storia in 18 scene sulla vita di un personaggio immaginario, Angelo P., che viene arrestato ed esiliato durante il Fascismo per essere gay. Un personaggio immaginario che parla a nome di tutti gli omosessuali perseguitati nel mondo.

LA CONFESSIONE

Di e con Alfredo Traversa – Produzione AT / Babele

Basato sul libro del giornalista Marco Politi La Confessione – un prete gay racconta la sua storia. Primo spettacolo italiano a raccontare l’omosessualità in ambito ecclesiastico. Protagonista è un prete, che combatte con se stesso scoprendo la propria condizione omosessuale.

LA GRANDE GUERRA DEGLI ORSETTI GOMMOSI

Scritto e diretto da Angelo Trofa, Con Valentina Fadda e Leonardo Tomasi – Produzione Batisfera

“Teatro da tavolo” per 25 spettatori alla volta. Racconto metaforico sulla guerra senza speranze dei piccoli contro i grandi.

LA VEDOVA SCALZA

Scritto e diretto da Maria Virginia Siriu, Con Carla Orrù, Fabrizio Congia, Marco Secchi – Produzione Theandric

Dal romanzo di Salvatore Niffoi (Premio Campiello 2006)

Spettacolo in lingua sarda della Barbagia anni ’30. La vita è regolata dalle leggi tradizionali e da quelle fasciste, ma protagonista, Mintonia, è una donna fuori dall’ordinario, legge libri e sceglie il proprio sposo.

LA NIPOTE DI MUBARAK

Di Valentina Diana, Regia Vinicio Marchioni, Con Marco Vergani – Produzione Anton

Egitto: un paese con coordinate politiche ed economiche distanti da quelle occidentali. Uno come tanti, “invisibile nel mondo”,  diventa amico di Abdul, l’Egiziano che vende kebab. Mentre il rapporto fra i due si capovolge diventando grottesco, lo spettatore capisce che ci sono molte possibili versioni di ogni storia. Dov’è la verità?

LUISA

Di e con Bruna Braidotti – Produzione Compagnia di Arti e Mestieri

Luisa è una donna sola, in un bagno davanti ad un specchio. Ripercorre la sua vita e nei flash della memoria compare la sua infanzia, la violenza sessuale subita nell’infanzia da parte del padre. Il fantasma del passato in ogni uomo che incontra. Solo il ricordo della madre le permetterà la risalita verso se stessa.

NOI, PUPAZZI – Storia di una vita sconvolta dal razzismo

Di e con Marco De Simone – Produzione Associazione Campania Danza

L’avvento delle leggi razziali del ’38 getta l’orrore nella vita di un marionettista, ma i suoi pupazzi continuano a raccontare le storie a chi fugge e si nasconde con lui, offrendo loro l’opportunità di distrarsi, commuoversi e sorridere. A dispetto dell’inaccettabile realtà che li circonda.

PICCOLI FUNERALI

Di e con Maurizio Rippa, alla chitarra Amedeo Monda – Produzione 369gradi

Ispirato a Antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters e a Cartoline dai Morti di Franco Arminio. Partitura drammaturgica e musicale che alterna piccoli riti funebri e ricordi. Momenti intimi, che trovano forza nella musica e trasformano il dolore in rinascita.

MANCA SOLO MOZART
scritto e diretto da Antonio Grosso, con Marco Simeoli, scene Alessandro Chiti, costumi Marco Maria Della Vecchia
collaboratore alla regia Andrea Vellotti

A partire da documenti e spartiti ritrovati in un vecchio negozio di musica a Napoli si ripercorre la storia d’Italia in un divertente, malinconico racconto di fatti e fattacci legati dalla musica.

LOST KEYS AND ORGASMS AT THE PASTY MOTEL

di Mary Jane Figtree, regia Richard Heap, con Alessandro Gruttadauria e Wanja Mary Sellers – Produzione Figtree & Goldcave e Tzimtzum productions

Audience’s Favourite Award (Camden Fringe Festival 2019)

Basato su “Orgasmo e pregiudizio” di Diego Ruiz e Fiona Bettanini. Commedia dolceamara sulle relazioni, la solitudine e l’età che avanza.

MEZZO TORO

Regia Tiziana Troja, Con Felice Montervino – Produzione Lucidosottile

Liberamente ispirato al racconto “La casa di Asterione” di Jorge Luis Borges. Il minotauro è un killer a servizio dello stato per epurare i mali del mondo.

 

Tutti gli aggiornamenti sul sito del Festival InScenaNY.com

Edizione I – 10-20 giugno 2013

Edizione II – 9-23 giugno 2014

Edizione III, 4-20 maggio 2015

Edizione IV, 2-16 maggio 2016

Edizione V, 1-15 maggio 2017

Edizione VI, 29 aprile – 15 maggio 2018

Edizione VII, 27 aprile – 11 maggio 2019

CONSULTA L’ARCHIVIO DELLE PRECEDENTI EDIZIONI

Niuiorc-Niuiorc_ph-Donatella-Codonesu-0026_webwww.inscenany.com

facebook